Dearsenificazione (rimozione arsenico)

L’arsenico chimicamente è definito come un semi-metallo, ovvero un elemento che ha caratteristiche intermedie tra quelle tipiche dei metalli e dei non metalli.
Nei territori ricchi di rocce contenenti arsenico, l’erosione naturale provoca l’accumulo di questo elemento nelle falde acquifere.

L’arsenico è noto per essere estremamente nocivo per la salute umana.  Alcuni composti dell’arsenico sono conosciuti come cancerogeni.
A causa della sua elevata pericolosità le direttive europee sono molto restrittive sulla concentrazione massima di arsenico tollerabile nelle acque adibite al consumo umano. Il limite fissato dalla direttiva 98/83/CE è di 10 μg/l.

L’adsorbimento dell’arsenico su idrossido ferrico granulare è la tecnologia per rimuovere selettivamente questo elemento dall’acqua.

Adsorbimento

Per adsorbimento si intende uno specifico processo chimico-fisico nel quale la superficie di uno sostanza allo stato solido (detta adsorbente) fissa molecole o ioni provenienti da una fase gassosa o liquida con la quale è in contatto. Nel caso specifico la sostanza solida adsorbente è idrossido ferrico granulare.

L’arsenico viene adsorbito dal materiale filtrante (Idrossido Ferrico granulare), che si trova in un filtro di speciale costruzione che viene attraversato dall’acqua da trattare. Il materiale filtrante mantiene anche per lunghi periodi di esercizio una buona capacità di trattenere questo elemento, fissandolo il modo irreversibile all’interno della matrice porosa.

L’adsorbimento su idrossido ferrico granulare è al giorno d’oggi la tecnologia più utilizzata per la rimozione dell’arsenico in tutto il mondo in quanto è efficiente e sicuro.

Parametri di dimensionamento filtri

Velocità di filtrazione 10 – 15 m/h*
Tempo di residenza 5 – 10 min*
Frequenza Controlavaggio 1-4 volte/mese*

 

* parametro soggetto a verifica da parte di Gajarda Srl in funzione della qualità dell’acqua da trattare.

 

Per quanto riguarda la quantità di Arsenico adsorbito dalla massa filtrante i valori tipici sono compresi tra 3 e 6 g di Arsenico su kg di idrossido ferrico granulare, in funzione della qualità delle acque da trattare.

Filtri dearsenificatori